Quando un cantante la fa fuori dal vaso… e un blog calabrese lo mette a posto!

E’ di questi giorni la polemica a proposito delle poco felici esternazioni di un artista nostrano (che tra l’altro, a quanto pare, vanterebbe origini calabresi): l’artista in questione è Eros Ramazzotti, e le parole imputate sono le affermazioni circa i motivi per cui, da un pò di tempo in qua, non fa più concerti al sud. I motivi sarebbero che “manca professionalità, mancano spazi sicuri e adatti e le strutture sono vecchie e non vengono ristrutturate da 40 anni…”

L’articolo che qui, per Osservatorio Terronia, vi proponiamo è quindi preso dal simpatico ed interessante blog tutto calabrese “La Filosofia Reggina” sottotitolo “perchè in fondo a Reggio Calabria siamo tutti un pò filosofi!“, e con un’analisi asciutta, chiara e schietta mette, senza mezzi termini, a posto questo signore che, come mirabilmente sottolinea Ruggero Pegna, promoter musicale, appartiene a quella schiera di cantanti che “farebbero bene a limitarsi a cantare per evitare di dire stupidaggini.

Di seguito il link al bell’articolo:

Ramazzotti: “Per questo motivo non faccio più date al sud.” Noi: “Ma cu ti voli!”

Tratto dal blog: La filosofia Reggina

Buona lettura! 🙂

Annunci

5 thoughts on “Quando un cantante la fa fuori dal vaso… e un blog calabrese lo mette a posto!

  1. grazie ragazzi……nel nostro piccolo anche noi cerchiamo di dare un contributo contro i classici luoghi comuni nei nostri confronti. E solo tramite la cultura e la giusta informazione questo risultato un giorno potrà essere raggiunto! A presto 🙂

  2. A dire la verità mi sembra un argomento poco politico e molto di costume. Per intenderci, uno specchietto per le allodole per non farci vedere questioni di ben maggiore importanza che l’opinione, discutibile quanto legittima, di un vip come tanti.
    Al sud in molti centri si voterà a breve, invece di domandarmi se Ramazzotti farà una tappa del suo tour a Catanzaro, mi chiedo per chi voterà la cittadinanza di Catanzaro. E ancor più mi chiedo: perchè non è presente sul territorio un partito politico che sappia offrire una reale alternativa politica (intendo chiaramente il separatismo, non già altre “alternative” non più applicabili al Sud), a quelli che già ormai conosciamo e che sono para-leghiste, misto-mafiose, poligambiste o neonaziste?
    Scusate la crudezza, ma in questo frangente credo che più che mai sia obbligatorio osservare in campo lungo.

    • Salve Lidia
      in effetti è indubbiamente, questo, un articolo di costume e, indubbiamente, non è affatto un articolo di politica… anche perchè la stragrande maggioranza degli articoli che abbiamo fin qui postato potrebbero ascriversi nella prima categoria, e il motivo è che noi, come Associazione Culturale non vogliamo per nulla entrarci nella politica. E’ una nostra scelta, anche se ci riserviamo il diritto di poter cambiare idea, un giorno… non possiamo sapere quello in cui crederemo domani.
      Di certo Terronia si occupa di due cose, la divulgazione storica, coi mezzi di cui disponiamo e andando in scuole o congressi o dove ci invitano, dall’altro cercando e valorizzando le realtà di eccellenza che ci sono al sud. E questo soprattutto per sfatare una volta per tutte quei luoghi comuni logori e stantii che spacciano ancora per buona un’immagine del sud di cui siamo stanchi… che è ciò che dicono questi ragazzi di “La filosofia Reggina” nel loro articolo che abbiamo qui linkato. Se volessimo elencare e scrivere tutte le volte che un decerebrato medio dice qualcosa di irripetibile su di noi e sulla nostra terra, staremmo freschi… ma anche passarci sopra tutte le volte facendo finta di niente ci ha stancato. L’articolo ci è piaciuto perciò l’abbiamo linkato… oltretutto è la scusa per far conoscere il blog di giovani calabresi e, a quanto pare, in gamba.
      Quanto alla politica… la domanda dovremmo farla noi a lei o a chi altri volesse rispondere: perchè il popolo non offre alternative alla solita politica di sempre e di cui poi ci lamentiamo? Forse i tempi non sono ancora maturi? Forse il popolo non è maturo? Forse le cose che lei Lidia e altri meridionalisti (e anche noi quindi) diciamo finiscono ancora e sempre con l’essere dette tra noi e noi senza riuscire a scalfire la cortina? Comprendiamo benissimo la sua “crudezza” e l’importanza che questo problema, che giustamente l’assilla, possiede… ma noi come Terronia lavoriamo più a monte della politica… noi forniamo dettagli, forse futili e irrilevanti, ma facciamo conoscere cose e persone che forse possono cambiare il punto di vista di chi guarda a se stesso e al sud in un certo modo. E solo agendo sulle coscienze, credo, e sulla speranza (quindi non sulla rabbia) si può sperare che le coscienza muovano cambiamenti. Anche epocali. Grazie della sua osservazione e un saluto da tutti i terroniani 🙂

      • La risposta alle vostre domande è ormai per fortuna un fatto conosciuto da molti. La classe governativa meridionale è un’esternazione materiale della volontà della nazione italiana di usare il sud come mezzo per i suoi scopi, quali: la vittoria delle elezioni, la strategia del terrore, la ricostituzione del capitale originario ecc.
        A questo punto perchè le persone “semplici” come me non si coalizzano? Per il fatto che siamo molto sparpagliati e che l’idea di una separazione dallo stato Nord è per molti motivo di paura (e come camperemmo noi? Ci governerebbe la mafia), che poi sono due luoghi comuni in quanto la nostra produttività è stata gambizzata e la mafia non avrebbe motivo di esistere in uno stato autonomo.
        E’ molto difficile portare avanti l’idea separatista (autentica, non quella fatta di gesti e parolacce della Lega) e anche molti conoscitori della storia del sud e dei disastri che i nord vi portò, riconoscono nell’italia unita un valore.
        Perciò è questo il motivo: siamo pochi, sparpagliati.
        Vi invito, se vi va, a frequentare il sito FORA! e il sito ufficiale di Nicola Zitara

      • Comprendiamo bene il suo punto di vista e la ringraziamo dell’invito che accettiamo senz’altro.
        Ma anche ringraziamo il suo senso critico e le puntuali osservazioni di cui ci rende partecipi. Un caloroso saluto – Terronia 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...